SERVIZIO NAZIONALE PER GLI STUDI SUPERIORI DI TEOLOGIA E SCIENZE RELIGIOSE
della CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

“La corruzione imperdonabile”, il nuovo numero di Studia Patavina

Il tema della corruzione letto dal punto di vista dell’etica teologica è al centro del focus del nuovo numero di “Studia patavina” (1/2018), rivista della Facoltà Teologica del Triveneto.
31 Maggio 2018

Il tema della corruzione letto dal punto di vista dell’etica teologica è al centro del focus del nuovo numero di “Studia patavina” (1/2018), rivista della Facoltà Teologica del Triveneto. Un contributo di pensiero, frutto del lavoro dei docenti di teologia morale della Facoltà.

Si legge dalla presentazione del numero:

"«Il peccato si perdona, la corruzione non può essere perdonata»: così Jorge Mario Begoglio nel 1991 scriveva a seguito di un grave fatto di cronaca, avvenuto in Argentina, che aveva visto l’assassinio di una giovane studentessa da parte di persone colluse con il potere politico. La sferzata del futuro papa Francesco, che conserva attualità in tempi e contesti geografici diversi, è il perno attorno a cui ruota l’approfondimento proposto dalla rivista della Facoltà teologica del Triveneto Studia patavina nel fascicolo 1/2018, in uscita in questi giorni.

Il tema La corruzione imperdonabile. Lo sguardo dell’etica teologica è sviluppato in cinque articoli, frutto di un lavoro maturato nell’ambito del gruppo dei docenti di teologia morale della Facoltà".

In allegato gli abstract degli articoli della rivista.

I numeri della Rivista "Studia Patavina" sono, insieme a quelli delle altre 14 riviste delle Facoltà Teologiche Italiane, nel progetto Banche Dati teologiche online del Servizio Nazionale per gli Studi Superiori di Teologia e di Scienze Religiose e disponibili gratuitamente in full text agli studenti e ai docenti delle Facoltà Teologiche Italiane attraverso la piattaforma Di.Sci.Te.