SERVIZIO NAZIONALE PER GLI STUDI SUPERIORI DI TEOLOGIA E SCIENZE RELIGIOSE
della CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Organismi

26 Ottobre 2016

Comitato per gli Studi Superiori di Teologia e di Scienze Religiose


Note Storiche

Il Consiglio Episcopale Permanente (CEP) del 10-13 marzo 1986 deliberò la costituzione di un “Comitato per il riconoscimento degli Istituti di Scienze Religiose”, successivamente denominato dal CEP del 5 giugno 1990 “Comitato per gli Istituti di Scienze Religiose”, con un nuovo regolamento e una nuova composizione.

Il CEP del 22-25 marzo 2004 intervenne per modificarne la denominazione in “Comitato per gli studi superiori di Teologia e di Religione cattolica” e per riformularne le competenze attraverso l’approvazione di un nuovo regolamento.

Successivamente, il CEP del 21-24 gennaio 2008 ne modificò la denominazione nell’attuale “Comitato per gli Studi superiori di Teologia e di Scienze religiose”.


Compiti del Comitato (dall'art. 4 del Regolamento):

"È compito del Comitato: a) stabilire i requisiti per il riconoscimento degli istituti abilitati a rilasciare i titoli di qualificazione ai sensi dell’Intesa del 14 dicembre 1985 tra la Conferenza Episcopale Italiana e l’Autorità scolastica della Repubblica italiana e approvare la richiesta dei medesimi di inserimento nell’apposito elenco; b) fissare i criteri per la pianificazione degli Istituti e delle Facoltà in Italia con particolare attenzione alla distribuzione delle specializzazioni, verificare i requisiti strutturali e programmatici in ordine alla loro istituzione, e promuoverne il coordinamento, trasmettendo alla Presidenza della CEI il proprio parere motivato; c) verificare al compimento di ogni quinquennio il regolare funzionamento degli Istituti e delle Facoltà, trasmettendo alla Presidenza della CEI osservazioni e conclusioni al riguardo; d) esaminare le richieste di finanziamento dei progetti di ricerca presentati dalle Facoltà, sui quali presentare alla Presidenza della CEI il proprio parere motivato, e verificarne l’attuazione; e) promuovere iniziative di studio idonee ad approfondire l’identità degli Istituti e delle Facoltà, a incrementarne lo sviluppo e a favorirne l’inserimento nella vita delle Chiese particolari; f) svolgere, su mandato della Presidenza della CEI, altri compiti in ordine ai fini per i quali il Comitato è costituito".


Regolamento del Comitato per gli studi superiori di Teologia e di Scienze Religiose


Presidente

S.E.R. Mons. Daniele Gianotti, Vescovo di Crema


Membri 


Prof. Mons. Valentino Bulgarelli


Prof. Don Massimo Epis


Dott.ssa Bruna Marro


Prof.ssa Sr. Mary Melone


Prof. Don Massimo Naro


Il Comitato è affiancato da un Consiglio Scientifico, composto dai Presidi delle Facoltà Teologiche italiane.




Consiglio Scientifico dei Presidi 


Prof. Mons. Valentino Bulgarelli - Preside Facoltà Teologica dell'Emilia Romagna


Prof. Don Gaetano Castello - Preside della Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale


Prof. Don Massimo Epis - Preside della Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale


Prof. Mons. Riccardo Ferri - Decano della Facoltà di Teologia della Pontificia Università Lateranense


Prof. Don Francesco Lomanto - Preside della Facoltà Teologica di Sicilia


Prof. P. Francesco Maceri S.I. - Preside della Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna


Prof. Don Vito Mignozzi - Preside della Facoltà Teologica Pugliese


Prof. Don Basilio Petrà - Preside Facoltà Teologica dell'Italia Centrale


Prof. Mons. Roberto Tommasi - Preside della Facoltà Teologica del Triveneto