SERVIZIO NAZIONALE PER GLI STUDI SUPERIORI DI TEOLOGIA E SCIENZE RELIGIOSE
della CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Organismi

26 ottobre 2016

Comitato per gli Studi Superiori di Teologia e di Scienze Religiose


Note Storiche

Il Consiglio Episcopale Permanente (CEP) del 10-13 marzo 1986 deliberò la costituzione di un “Comitato per il riconoscimento degli Istituti di Scienze Religiose”, successivamente denominato dal CEP del 5 giugno 1990 “Comitato per gli Istituti di Scienze Religiose”, con un nuovo regolamento e una nuova composizione.

Il CEP del 22-25 marzo 2004 intervenne per modificarne la denominazione in “Comitato per gli studi superiori di Teologia e di Religione cattolica” e per riformularne le competenze attraverso l’approvazione di un nuovo regolamento.

Successivamente, il CEP del 21-24 gennaio 2008 ne modificò la denominazione nell’attuale “Comitato per gli Studi superiori di Teologia e di Scienze religiose”.


Compiti del Comitato (dall'art. 4 del Regolamento):

"È compito del Comitato: a) stabilire i requisiti per il riconoscimento degli istituti abilitati a rilasciare i titoli di qualificazione ai sensi dell’Intesa del 14 dicembre 1985 tra la Conferenza Episcopale Italiana e l’Autorità scolastica della Repubblica italiana e approvare la richiesta dei medesimi di inserimento nell’apposito elenco; b) fissare i criteri per la pianificazione degli Istituti e delle Facoltà in Italia con particolare attenzione alla distribuzione delle specializzazioni, verificare i requisiti strutturali e programmatici in ordine alla loro istituzione, e promuoverne il coordinamento, trasmettendo alla Presidenza della CEI il proprio parere motivato; c) verificare al compimento di ogni quinquennio il regolare funzionamento degli Istituti e delle Facoltà, trasmettendo alla Presidenza della CEI osservazioni e conclusioni al riguardo; d) esaminare le richieste di finanziamento dei progetti di ricerca presentati dalle Facoltà, sui quali presentare alla Presidenza della CEI il proprio parere motivato, e verificarne l’attuazione; e) promuovere iniziative di studio idonee ad approfondire l’identità degli Istituti e delle Facoltà, a incrementarne lo sviluppo e a favorirne l’inserimento nella vita delle Chiese particolari; f) svolgere, su mandato della Presidenza della CEI, altri compiti in ordine ai fini per i quali il Comitato è costituito".


Regolamento del Comitato per gli studi superiori di Teologia e di Scienze Religiose


Presidente

S. E. Mons. Ignazio Sanna - Arcivescovo di Oristano


Membri 

Prof. Don Massimo Epis

Prof.ssa Sr. Mary Melone

Prof. Don Massimo Naro

Prof. Mons. Antonio Sabetta


Il Comitato è affiancato da un Consiglio Scientifico, composto dai Presidi delle Facoltà Teologiche italiane.




Consiglio Scientifico dei Presidi 


Prof. Mons. Valentino Bulgarelli - Preside Facoltà Teologica dell'Emilia Romagna


Prof. Don Gaetano Castello - Preside della Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale


Prof. Mons. Riccardo Ferri - Decano della Facoltà di Teologia della Pontificia Università Lateranense


Prof. Don Francesco Lomanto - Preside della Facoltà Teologica di Sicilia


Prof. Don Angelo Panzetta - Preside della Facoltà Teologica Pugliese


Prof. Don Massimo Epis - Preside della Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale


Prof. Don Basilio Petrà - Preside Facoltà Teologica dell'Italia Centrale


Prof. P. Francesco Maceri S.I. - Preside della Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna


Prof. Mons. Roberto Tommasi - Preside della Facoltà Teologica del Triveneto